Risguardo

Risguardo
Il risguardo all’inizio e alla fine di un libro è un foglio bianco piegato in due parti di cui una è incollata all’interno della copertina, l’altra costituisce la prima o l’ultima pagina del libro.

Carte di guardia
Nel libro antico le “carte di guardia” o “guardie” o “sguardie” sono delle carte che, poste a protezione delle prime pagine stampate o manoscritte che compongono il blocco del testo, introducono materialmente al volume. Riconoscibili per essere realizzate con carta differente da quella dell’interno del volume, possono essere in numero variabile a seconda della struttura che il legatore ha dato loro, e che in genere differisce per ogni tipo di legatura. Si dice “controguardia” la carta che viene incollata sul “contropiatto” (la parte interna del “piatto”), che permette il definitivo ancoraggio della coperta al blocco del testo.

Nel libro moderno è di norma la garza che unisce i fascicoli alla copertina che viene coperta da fogli di carta bianca o colorata, detti “sguardie” che danno unità estetica al volume vero e proprio.

About these ads
Questa voce è stata pubblicata in Tecnè. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...